"IL NUOVO CANTO DEGLI DEI"
 artemis
h 54cm - 1/12
ATena
dagli inni Orfici

"Oh Athena Ispiratrice, tu che colpisci i malvagi con decisione e sei la saggezza per il bene, che consiglia l'uomo e la donna, creatrice di guerra e intelligenza, sei multiforme, redentrice del male, e forza vittoriosa, giorno e notte, sempre , all'ora inaspettata, oh ascoltami. Ti prego, oh tu dagli occhi azzurri, creatrice delle arti, sei la regina da implorare ..."


Athena
, concepita da Zeus con la sua prima moglie, Meta (la cautela), non nasceva del corpo materno che Zeus divorò a causa di una profezia minacciosa riguardo alla sua detronizzazione. Uscì dalla bocca di Zeus, già adulta e munita di un grido di battaglia lungo e potente.
Dea dell'arte della guerra, ha combattuto vittoriosamente con i giganti e protetto gli eroi con lo stesso spirito di Eracle e Odisseo.
Dea della ragione, protettrice delle arti, la letteratura, la scienza, e del commercio e l'industria.
Di bellezza consumata, eternamente vergine, Atena armata con elmo e scudo magico (progettato con la testa della Gorgone, Medusa, il cui sguardo riduceva gli avversari in pietra), l'armatura, anch’essa magica, l'armatura del seno con gli attributi maestosi degli stessi poteri posseduti da Zeus, e la lancia.
La sua pianta simbolica è l'olivo, creato da lei, e la civetta come animale divino, simbolo di pensiero instancabile.
Lei porta il guerriero in battaglia e il filosofo nel suo viaggio spirituale.
Ironia e razionalità, odia la violenza insensata e la passione eccessiva.

artemis